Analisi del 2015

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2015 per questo blog.

Ecco un estratto:

Il Madison Square Garden può accogliere 20 000 spettatori per un concerto. Questo blog è stato visto circa 62.000 volte nel 2015. Se fosse un concerto al Madison Square Garden, ci vorrebbero circa 3 rappresentazioni esaurite perché lo vedessero altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Quali sono le qualità principali di una buona strategia?

STC-Qualita

Nell’articolo precedente abbiamo visto quali sono i 5 punti cardinali di una strategia, cioè quelle 5 caratteristiche che devono essere necessariamente presenti in qualsiasi metodo di trading, altrimenti non si può chiamare una strategia e diventa un semplice cliccare a caso, in quel caso tanto vale tirare i dadi o “seguire la pancia”.

Oggi facciamo un passo avanti e descriviamo le 4 qualità principali di ogni strategia. Eh sì, non bastavano i 5 punti cardinali: quelli sono necessari, ma non sufficienti. C’è un altro passaggio da fare, per capire se una strategia sta in piedi oppure no.

Prima di commentarle in dettaglio le elenchiamo, così cominci a fare la loro conoscenza.

  1. Chiarezza
  2. Univocità
  3. Completezza
  4. Verificabilità

 

Continua a leggere

QUALI SONO I PUNTI CARDINALI DI UNA STRATEGIA?

Lo scopo di questo articolo è chiarire definitivamente che cosa si intende quando si parla di strategia operativa nel trading. O almeno, che cosa intendo io. Per farlo, definiremo quelli che io chiamo i 5 punti cardinali di una strategia, quelli che sono in grado di guidarci come un faro nel buio. Una volta chiariti questi punti, saremo in grado di riconoscere una strategia buona da una strategia cattiva.

faro
Sì, lo so che i punti cardinali sono 4 e non 5. E infatti anche in una strategia i punti cardinali in realtà sono 4, però il quinto viene da sé, come si suol dire, quindi lo inseriamo in coda ai 4 ufficiali. Lo capirete strada facendo, fidatevi. Siete pronti? Bene, allora cominciamo. Continua a leggere

DALLA TEORIA DEI GIOCHI AI VIAGGI NEL TEMPO

Se credi che il trading sia il male del secolo, la piaga dell’economia moderna, la causa della crisi globale, allora non sei il solo, anzi sei certamente in buona compagnia insieme a tutti i detrattori della finanza moderna, ma si tratta di un punto di vista un po’ esagerato.

Al contrario, se credi che i mercati finanziari siano un paradiso che crea ricchezza dal nulla, che moltiplica le risorse su scala globale grazie agli scambi di mercato, anche in questo caso sei in buona compagnia, insieme a tutti gli illusi che credono di poter diventare ricchi aprendo un conto online con poche centinaia di euro, usando il bonus del broker insieme alla leva 4000x.

Insomma, se cerchiamo di applicare categorie assolute come il male e il bene al trading, ci troviamo in difficoltà, come se fossero intrecciati.

male_e_bene

La speculazione finanziaria, per sua natura e per le modalità stesse del suo funzionamento, è destinata a distruggere ricchezza. Così come il fabbisogno energetico è destinato a prosciugare le riserve petrolifere. Se vogliamo usare la terminologia della teoria dei giochi, si tratta di un gioco a somma negativa. Continua a leggere

Con quale capitale stai lavorando?

NYT2008121512593046C

Ormai lo sappiamo tutti che per fare trading seriamente bisogna essere capitalizzati, e che i conti da 1000€ con leva 1:400 finiscono “rasati” e bruciati nel giro di pochi mesi, proprio a causa dell’uso sconsiderato della leva finanziaria.

Ma non è a questo che mi riferivo nel titolo parlando di capitale; non parlo dal capitale finanziario, bensì del capitale psicologico, che è forse più importante del primo. Anzi, togliamo pure il forse.

Continua a leggere