La scadenza delle “tre streghe” (anzi quattro)

Questa settimane ricorre una scadenza importante sui mercati finanziari, infatti venerdì è il giorno delle tre streghe, il cosiddetto triple witching day.

Questa coincidenza si verifica ogni 3 mesi, precisamente in Marzo, Giugno, Settembre e Dicembre, il terzo venerdì del mese. Si tratta del giorno in cui scadono contemporaneamente diverse categorie di contratti derivati:
-futures su indici
-opzioni su indici
-opzioni su azioni

A questi tre derivati si è aggiunta la categoria dei future su titoli, che porta il numero di streghe da 3 a 4, quindi si tratta di un quadruple witching day.scadenze2

Continua a leggere

File XL per il Money Management

Come si imposta correttamente un’operazione di trading?

La prima cosa da sapere è che ogni elemento dell’operazione va stabilito prima dell’ingresso a mercato:
-livello di ingresso
-livello di stop loss
-livello di take profit
-size dell’operazione

La seconda cosa da ricordare è che la size dell’operazione è la combinazione di analisi tecnica e money management. Infatti per stabilire correttamente la size di un’operazione di trading occorre valutare due elementi tra loro indipendenti:

-il livello grafico di stop loss, espresso in pip (oppure tick)
-il rischio massimo accettabile ovvero il massimo drawdown (in valore assoluto oppure in percentuale sulla liquidità

slide money management position sizing risk

Se vuoi scaricare il mio file XL per il money management nel forex, è sufficiente andare a questo link: http://eepurl.com/bnLASP

Il primo elemento che abbiamo nominato (lo stop loss grafico) deriva dalla strategia o dal protocollo operativo che stiamo seguendo, quindi da elementi di analisi del mercato.

Il secondo elemento (il massimo rischio) deriva da valutazioni sulla propensione al rischio e dal livello di capitalizzazione di cui disponiamo, quindi da elementi di money management.

Dalla combinazione di questi due elementi, si deriva in maniera matematica la size corretta per l’operazione, ovvero il numero di lotti (o frazioni di lotto) che rispettano sia lo stop grafico che la soglia di rischio. Da notare che non stiamo facendo nessun riferimento alla leva finanziaria, dato che il rischio dipende solo dalla combinazione di size e stop loss.

Per calcolare la size relativa ad operazioni sul mercato forex, possiamo utilizzare questa semplice tabella XL:

slide size calculator

Basta inserire nella tabella di sinistra i dati sull’operazione (denominazione della coppia forex, livello di ingresso e livello di stop) e i dati sul money management (liquidità e rischio percentuale) per ottenere automaticamente la size espressa in lotti e frazioni.

Dato che le operazioni sui cross sono valorizzate nella valuta secondaria della coppia, bisogna mantenere aggiornata la tabella di destra, con i valori dei principali cross contro EUR.

Se vuoi scaricare questo file, è sufficiente iscriverti alla mailing list diarioditrading da questo link: http://eepurl.com/bnLASP

Il Dollar Index

Il dollar index è uno strumento che è stato sviluppato per rispondere ad una semplice domanda: quanto vale il dollaro USA?

Sappiamo bene che i cambi principali del forex sono le coppie major (EURUSD, GBPUSD, USDJPY, USDCHF, AUDUSD, NZDUSD, USDCAD) le quali esprimono il valore di 7 valute principali contro il dollaro americano. Ma come si fa per avere un indicatore della forza del dollaro USA in termini generali, non solo verso una singola valuta estera?

A questa esigenza risponde il Dollar Index. Si tratta infatti di un indicatore che esprime la forza del dollaro in termini globali. Di questo strumento esistono 3 versioni. Vediamole. Continua a leggere

Corso di strategie intraday

Ho raccolto in unico corso una panoramica di differenti strategie intraday, che vanno dal breakout di volatilità, allo swing trading, all’operatività trend following.intraday 2

Il corso si svolge interamente online e può essere scaricato in formato digitale come video mp4 (circa 3 ore), per vederlo comodamente sul proprio PC. Nel corso è compreso un ebook pfd di oltre 300 pagine e tutti gli indicatori  per MT4.

Programma degli Argomenti
1 - Volatility Breakout
2 - Gap di Apertura
3 - Fibonacci e Swing
4 - Breakout e Trend-Following
5 - Money Management

Continua a leggere

Come proteggersi dai GAP di apertura con lo Spread Trading

Uno dei vantaggi dell’operatività in spred trading è la protezione dai gap di apertura. Proprio così: una volta impostata un’operazione in spread su due indici, se abbiamo impostato correttamente il bilanciamento market neutral, avremo a disposizione un ottimo ammortizzatore che può attenuare l’effetto di eventuali gap di apertura, fino a neutralizzarlo.
20150327 GAP STOXX-DAXVediamolo con un esempio, prendendo spunto dal recente gap down degli indici europei verificatosi con l’open di giovedì 26 marzo. Continua a leggere